scopri il gruppo scai

Innovazione come stato d’animo

La specializzazione è la chiave di questo processo, quello a cui tendiamo continuamente come Gruppo. L’integrazione armoniosa di differenti competenze e tecnologie altamente specializzate è ciò che ci consente di cavalcare le onde dell’innovazione e della trasformazione che sta rivoluzionando tutti i campi dell’esistenza umana. Nutrire la specializzazione è come mettersi in ascolto attivo dei cambiamenti e delle esigenze del mondo e cercare la condivisione tra le persone.

Immaginiamo un futuro in cui la tecnologia migliora ogni ambito della vita delle persone, e ci impegniamo ogni giorno perché questo futuro diventi al più presto il presente. Con il nostro progettare e offrire soluzioni ed esperienze ICT infatti, creiamo opportunità e sfide anche in settori slegati dall’informatica pura e dai cicli produttivi tradizionali.

La contaminazione di approcci creativi nel mondo digitale è ciò che stimola la nostra crescita professionale. Esistono convergenze sempre più tangibili tra chi si occupa di comunicazione e chi è responsabile delle risorse umane, tra Design e processi 4.0, tra i beni culturali e l’innovazione tecnologica, tra lo sviluppo del business e l’impatto sociale, e ovviamente, tra tutto questo e il software, vero cuore della nostra attività. Specializzazione, creatività e innovazione per noi sono più che semplici concetti, sono uno stato mentale.

Chairman
Piergiorgio Bedogni
Dottore Commercialista, Revisore dei Conti, Presidente del Nucleo Valutazione Piemonte, Cavaliere della Repubblica: il curriculum spazia tra incarichi societari apicali, attività nello standard setter contabile, associazioni di categoria. Una carriera in Fondiaria Sai, poi in Scai di cui è Presidente dal 2012, vanta un expertise focalizzato sul mondo insurance e una forte competenza contabile e bilancistica, nel controllo e gestione dei rischi.
Chief Executive Officer
Massimiliano Cipolletta
Ultradecennale esperienza ICT, nel Gruppo SCAI dal 1990. Sostenitore del modello a rete d’impresa, anima tecnica, leadership orientata al business: dal 2006 nel CdA e dal 2015 come Amministratore Delegato, rappresenta e guida il Gruppo nella gestione operativa e strategica. Ricopre la carica di Vice Presidente di Unione Industriale e Presidente di Torino Wireless, è membro della giunta alla Camera di Commercio di Torino e Presidente del DIH Piemonte.
Chief Financial Officer
Marco Marchisio
Dirigente finanziario con esperienza in tutti gli aspetti di contabilità, bilancio, governance e amministrazione. Laureato in Economia e Commercio, inizia il percorso lavorativo presso Italdesign. Nel 2002 arriva in SCAI SpA e nel 2008 diventa il responsabile amministrativo del Gruppo. Dal 2015 fa parte del Consiglio di Amministrazione della SCAI SpA. e diventa componente interno dell’Organismo di Vigilanza.
Managing Director
Gian Piero Pepino
Ingegnere Nucleare, intraprende una carriera IT in Arthur Andersen poi con ruoli apicali in FonSAI, Seat PG, DeAgostini. Manager dell’innovazione, in Gruppo SCAI dal 2019 orienta la pianificazione strategica puntando alla convergenza tra prodotti, soluzioni, servizi.
Chief Technology Officer
Marino Piroddi
Nel Gruppo SCAI dal 1991. Ha maturato esperienze in diversi ambiti IT e di business seguendo i trend di innovazione tecnologica e del mercato. Dirige l’area tecnica ed è responsabile della sicurezza informatica del Gruppo.
HR Director
Claudia Pizzato
Formazione tecnica ed umanistica, nel 1990 inizia la carriera nel Gruppo Scai. Guida l’area HR, indirizza le strategie, la policy e la governance nella gestione delle risorse umane, dei processi di selezione ed employer branding.

Business Solutions Director
Marco Zucchini
Profilo informatico ed expertise nei processi aziendali. Ha iniziato nel 1988 in campo aerospaziale per Alenia, poi FIAT e IBM. Dal 2001 in SCAI SpA dirige le attività di ingegneria di offerta, ufficio legale, certificazioni, bandi.

Una rete di innovazione, ricerca, tecnologia

Dal 2018 ad oggi

Dal 2018 è iniziato un deciso e ambizioso trend di crescita dal punto di vista della differenziazione del mercato e negli obiettivi di fatturato. L’acquisizione di nuove aziende – DOOH.IT, SYNTEG, FAST, PUNTOIT, ETT – ha permesso di raggiungere significativi traguardi economici, ma anche di arricchire il Gruppo di competenze fortemente innovative, con sempre maggiore attenzione al brand, alla cultura e alla comunicazione. Nel 2020 si è aggiunta strategicamente SCAI Partners, driver del cambiamento organizzativo, per offrire alle aziende del Gruppo ed ai clienti un servizio qualificato di change management.

Anni 2000

E’ tra la fine del XX secolo e l’inizio del nuovo millennio, con l’avvento delle nuove tecnologie legate alla rete internet e ai sistemi web oriented, che comincia a prendere forma il Gruppo con un percorso di sviluppo sia di natura organica che per acquisizioni. Nel corso degli anni 2000 infatti l’azienda sperimenta una forte accelerazione e intraprende una strategia di crescita per linee esterne, caratterizzata soprattutto dall’integrazione di realtà che arricchiscono il know-how e l’offering di SCAI. Dopo le prime incorporazioni di piccole realtà aziendali del torinese, la prima vera acquisizione avviene con la veneta Euro CS. Il periodo tra il 2008 e il 2015 rappresenta una fase di forte spinta all’innovazione, sia tecnologica che strutturale. In linea con questa riorganizzazione interna, nel 2010 viene creata la Holding, come entità di coordinamento, rappresentanza e supporto centralizzato alle controllate, ormai presenti in più regioni italiane. Inoltre nel 2013 vengono costituite, a partire dalla struttura interna, SCAI Finance e SCAI Consulting e vengono acquisite Technosphera, Connect, IT Euro Consulting.

L’ingresso di SCAI Lab segna l’inizio del grande lavoro su progetti finanziati, bandi di gara e progetti europei, al fine di cogliere opportunità per le aziende e per i clienti del Gruppo. Comincia a svilupparsi l’entità della Business Solutions che ad oggi include anche l’unità responsabile delle operazioni di M&A e l’Ufficio Legale.

Anni ’90

Agli albori dell’era dei personal computer e della diffusione dei nuovi sistemi informativi, il 1991 traccia un passaggio importante per la storia di SCAI, con l’entrata nel capitale sociale da parte di SAI. Grazie a questo importante socio industriale, l’azienda acquisisce una struttura più formale e solida, non solo dal punto di vista burocratico ma anche sostanziale; viene definita un’immagine esterna, con un value proposition commerciale in evoluzione.

Anni ’70-’80

Scai nasce 1973, a Torino, grazie all’idea e alla competenza di quattro giovani ingegneri, appassionati al mondo emergente dell’informatica che ai tempi muoveva i primi passi nell’ambito dei sistemi mainframe. L’originario nucleo aziendale prende il nome di Consulenza aziendale per l’informatica SCAI e nel 1981, sull’onda dello sviluppo dei primi linguaggi di programmazione e dei nuovi sistemi operativi, diventa ufficialmente SCAI SpA. Fin da subito si configura come una public company ad azionariato diffuso e progressivamente si struttura come un’azienda in crescita dal punto di vista del personale e delle opportunità, grazie all’espansione del mercato e all’affermarsi della civiltà digitale. L’attività, concentrata soprattutto su progetti nel settore finance, si sviluppa a partire da Torino ma anche in altre regioni come Liguria, Emilia-Romagna, Lazio.

Loading…
Loading…