Gruppo SCAI e SCAI Partners alla V Conferenza nazionale di Cybersecurity

Le sfide nel panorama della sicurezza informatica, tra fattore umano, tecnologia e nuove minacce: un approfondimento sull’intervento di Massimo Decorato

Gruppo SCAI ha partecipato alla tavola rotonda dedicata ai fornitori di soluzioni e tecnologie di difesa all’interno della V Conferenza Nazionale di Cybersecurity: stato dell’arte, sistemi di difesa e resilienza (Roma, 4 aprile 2022). 

Un’occasione per confrontarsi con il pensiero di docenti e studiosi esperti di cybersecurity e per discutere le soluzioni e le strategie di vendor e aziende di consulenza, con uno scopo comune: contribuire alla creazione di una rete di protezione efficace per le infrastrutture critiche nazionali, sia pubbliche che private.

Massimo Decorato, responsabile del Business Service Line Cyber Security Services per SCAI Partners, la società di Management Consulting del Gruppo, ha illustrato l’importanza della gestione del Cyber Risk dalla strategia all’execution, le sfide principali da affrontare per i responsabili, CSO e CISO, e più in generale per tutti gli attori chiamati a migliorare i tempi e le modalità di difesa e reazione agli attacchi all’interno di enti, aziende e organizzazioni.

Parti fondamentali di questa strategia sono il coinvolgimento del Top Management fin dalle prime fasi della costruzione di un programma di sicurezza” scrive Decorato, “le simulazioni, che aiutano a verificare la readiness di risposta all’attacco; la qualità della formazione sul campo (le aziende investono ancora poco in security awareness). Un deciso contributo proviene dalla riduzione dello skill shortage operando con le Università e la valorizzazione di competenze trasversali, non solo tecniche, ma anche economiche e giuridiche. Ricorrere a figure e saperi complementari ci permette di riconoscere la complessità del tema cyber security.”

Leggi il Linkedin Article di Massimo Decorato: Trovare il trade-off tra tecnologia e fattore umano

Notizie

17/05/2022
Loading…
Loading…