Apre le porte “A World of Potential”, mostra interattiva nelle Procuratie Vecchie di Venezia

La Mostra offre un’esperienza coinvolgente per comprendere e connettersi con il “potenziale” personale di ciascuno di noi, esplorando i punti di forza della propria personalità e, simultaneamente, le migliori qualità nelle persone vicine. 

Apre, in occasione del 190° anniversario della fondazione di Generali, A World of Potential, mostra interattiva ospitata al terzo piano delle Procuratie Vecchie, gli edifici che avvolgono su tre lati di piazza San Marco a Venezia. Gli allestimenti multimediali e immersivi (fornitura e installazione dell’hardware e sviluppo software exhibit) sono dell’industria creativa ETT.

È la prima volta, dopo 500 anni, che una larga parte delle Procuratie Vecchie viene resa accessibile al pubblico. Il progetto di recupero delle Procuratie è stato commissionato da Generali allo studio David Chipperfield Architects Milano nel 2017.

L’opera di restauro ha recuperato materiali originali veneziani e lavorazioni tradizionali coinvolgendo aziende specializzate e artigiani locali. Il complesso delle Procuratie Vecchie di proprietà Generali comprende circa 12.400 mq di superficie complessiva lorda, che occupano all’incirca l’85% della porzione dell’edificio che chiude il lato nord di Piazza San Marco. 580 metri quadrati sono finalizzati all’exhibition.

Gli spazi sono dedicati all’interazione e alla condivisione con le persone attraverso i sistemi multimediali progettati e realizzati da ETT. Asse trasversale e comune denominatore a questi fattori è il concetto del “poter accedere” di tutti i partecipanti alla sfida di acquisire consapevolezza di sé in termini di perseveranza, creatività, speranza, leadership, gratitudine e spirito di squadra, per mettersi in moto nel rapporto con la vita, la cultura e l’arte.

Il visitatore viene ingaggiato a divenire “hub” di The Human Safety Net (THSN), la Rete di Generali con la mission di liberare il potenziale delle persone che vivono in condizioni di vulnerabilità affinché possano migliorare le condizioni di vita delle loro famiglie e comunità. È proprio a questo livello che a Venezia con THSN si è lavorato sui temi dell’inclusione sociale e del potenziale umano, concept sottesi a tutta la mostra.

I percorsi di visita delle Procuratie sono studiati per essere affrontati secondo i “ritmi” preferiti dal singolo visitatore, tanto è vero che ci sono spazi per soste, dove mangiare, chiacchierare o, comunque, rimanere. All’ingresso viene consegnato un ticket polivalente, vera e propria Carta di Viaggio, munito di sensori NFC (contactless) che comunicano con tutte le sezioni di “A World of Potential”. Una dopo l’altra, 16 machine à montrer interattive permettono al visitatore di mettersi alla prova, toccare, muovere, sperimentare. La tecnologia invisibile accompagna e coinvolge, dando concretezza agli intangibili temi dell’inclusione sociale e del potenziale umano.

Scopri di più su A World of Potential

Notizie

16/05/2022
Loading…
Loading…