TLC - BILLING – BCM Domiciliazione Canali Bancari - SEPA

L’applicazione BCM Banking Channels Monitoring (o NeMo Domiciliazione Canali Bancari - SEPA) consente agli operatori telefonici il monitoraggio dei processi del credito SEPA.

Gli operatori di telefonia, così come tutte le altre società che operano in Europa, si sono dovuti dotare di sistemi di monitoraggio di incassi e pagamenti SEPA per controllare il corretto invio e, soprattutto, la corretta schedulazione delle disposizioni di pagamento delle fatture dei clienti verso gli istituti bancari (rispetto della corretta tempistica).

Focus On

TLC – BILLING – BCM Domiciliazione Canali Bancari – SEPA

  • Le procedure di pagamento e di incasso SEPA, visto il gran numero di disposizioni da gestire da parte dei gruppi operativi preposti, devono essere tenute costantemente sotto controllo per evitare ritardi nel processare le disposizioni di incasso o pagamento verso i canali bancari. Alle aziende che effettuano numerose operazioni serve uno strumento di supporto nelle aree della Gestione Applicativa e del Back Office.
  • Occorre inoltre verificare le tempistiche di esecuzione delle disposizioni SEPA per verificare la qualità del servizio.
  • Schedulazione dei processi operativi: occorre supportare gli operatori nel monitoraggio dei flussi di integrazione tra i sistemi interni delle Società e le Banche e nell’esecuzione dei processi operativi tramite un “calendario” delle schedulazioni con piani di esecuzione giornalieri e esito dei task previsti.
  • Occorre inoltre verificare le tempistiche di esecuzione delle disposizioni SEPA per verificare la qualità del servizio.
  • Occorre supportare gli operatori del BO con il monitoring dei flussi OutBound e InBound
  • nell’analisi dei ticket, fornendo l’accesso al dettaglio delle informazioni contenute nei flussi di integrazione;
  • con sistemi di reportistica pre-definiti, in modo da poter rispondere prontamente ad eventuali richieste del cliente (verificare l’implementazione della gestione degli esiti cumulativi da banca).

Target di riferimento

I campi di utilizzo di BCM Banking Channels Monitoring sono tutti i contesti nei quali le aziende inviano numerosi disposizioni SEPA verso le banche. Oltre agli operatori telefonici, BCM è una soluzione utilissima per tutte le società di servizi che offrono i loro prodotti a molti clienti e devono quindi monitorare i processi del credito SEPA con le banche.

Abstract

BCM Banking Channels Monitoring nasce con l’obiettivo di rispondere a queste esigenze. BCM è un utile strumento di supporto ai gruppi operativi e di back office per:

  • Monitorare il processo dei pagamenti SEPA e lo stato dei flussi (pervenuti, non pervenuti con tempi, numerosità attese e presa in carico delle problematiche);
  • Individuare eventuali disposizioni non inviate o andate in errore lungo la catena;
  • Controllare che i vari flussi di pagamento, in entrata ed uscita, siano elaborati dagli applicativi nei tempi idonei per il processo di pagamento.

Benefici di utilizzo
Con l’implementazione di BCM Banking Channels Monitoring i gruppi operativi e di back office possono disporre di uno strumento user-friendly utile per tracciare il corretto funzionamento del processo dei pagamenti SEPA.

L’applicazione NeMo BCM Domiciliazione Canali Bancari (Banking Channels Monitoring) si colloca nell’ambito dell’esercizio dei sistemi del Billing relativamente alla componente di domiciliazione SEPA del Credito. Allo stato attuale il sistema BCM focalizza la sua azione sulle applicazioni degli operatori telefonici che ricevono la lista dei pagamenti da inviare ai vari canali bancari sia per i servizi di telefonia fissa e mobile.

NeMo BCM Domiciliazione Canali Bancari (Banking Channels Monitoring) permette, con un unico strumento, di svolgere:

  • il monitoraggio del processo di invio disposizioni SEPA e relativo incasso;
  • la Service Assurance del processo SEPA definendo KPI per il monitoraggio della qualità.

BCM Domiciliazione Canali Bancari si compone di:
  • Dashboard: visualizzazione grafica dei flussi d’incasso. Accesso ai dettagli delle quantità “scambiate” dai sistemi;
  • Grafici: visualizzazione grafica dell’andamento di determinate grandezze rispetto al periodo selezionato;
  • Report: Quadratura Quantitativa/Qualitativa (considerando i possibili ritardi indotti dai sistemi, es: date file vs date incasso vs date scadenza fattura);
  • Flussi: visualizzazione dello stato dei flussi di integrazione per i singoli sistemi