Digital media | Multimedia Digitization

Come rendere fruibili file multimediali, video, audio, immagini, con funzionalità di ricerca da diversi dispositivi? Multimedia Digitization & Archiving System: catalogazione, indicizzazione e archiviazione di file multimediali.

Fonte: Gruppo SCAI, Divisione Multimedia, 19/03/2015

La gestione “distribuita” di patrimoni informativi complessi come quelli di network televisivi o di archivi multimediali di enti e istituzioni richiede una visione globale dei processi e dei flussi coinvolti, know–how funzionale per l′analisi delle necessità e tecniche per la realizzazione di soluzioni ad hoc.

Da oltre trent′anni il Gruppo SCAI opera nel settore multimedia fornendo consulenza, soluzioni e servizi che spaziano dall′area tecnica applicativa a quella funzionale con l′obiettivo di integrare sistemi e migliorare la gestione dei flussi informativi con tecnologie e strumenti innovativi.

Grazie all′esperienza maturata il Gruppo è in grado di supportare tutte le fasi di un progetto multimediale e di gestioni di archivi, dallo studio di fattibilità fino alla messa in esercizio degli applicativi, fornendo formazione e assistenza specialistica.

Offriamo soluzioni e servizi per ottimizzare i processi di acquisizione, archiviazione e documentazione di materiale audio/video provenienti dai più vari supporti o di documenti cartacei scannerizzati con l′obiettivo di creare banche dati multimediali.

MiDA | Multimedia Digitization

I file ottenuti grazie al riversamento di vecchi supporti audio-video (pellicole, nastri magnetici), alla scansione ottica di materiale cartaceo o altri file multimediali digitali devono potere essere ricercabili nell’archivio multimediale. I progetti concernenti Multimedia Digitalization and Archiving System si articolano in diverse fasi:

Recupero dei supporti.
La prima fase può riguardare eventuali interventi sulla qualità dei materiali originari. Se necessario viene eff ettuata la pulizia dei supporti magnetici, il ritensionamento delle cassette e ove possibile la ricostruzione delle parti deteriorate dei materiali. Per questa attività vengono utilizzati strumenti hardware e software che sono stati perfezionati in anni di esperienza.

Catalogazione.
La fase di catalogazione prevede un’attività di documentazione per permettere ricerche indicizzate con parole chiave. I file multimediali, se opportunamente documentati e catalogati, vanno a comporre un archivio multimediale bene organizzato che permetta una più agevole fruizione con funzioni di ricerca indicizzata.

Consultazione.
La fase di consultazione è quella finale. Occorre agevolare l’accesso ai file multimediali dell′archivio con informazioni descrittive e parole chiave. Il materiale digitalizzato è reso facilmente consultabile grazie a funzionalità di organizzazione, ricerca e presentazione dei contenuti. Normalmente la fruizione, oltre che da soluzioni applicative on site, prevede anche la possibilità di accesso multicanale, via web, da diversi canali.

Info:
Gruppo SCAI
tel. +39 011 2273 611
segreteria@grupposcai.it

Invia via mail