SCAI LAB e BLOCKCHAIN: UN WORKSHOP PER I FUTURI INGEGNERI

Scai Lab investe nei giovani per affrontare le sfide del futuro, trattando il tema della Blockchain in un workshop stimolante e interattivo, organizzato dagli studenti dell’associazione ASI UNICAL, i quali, in occasione del ventennale della loro fondazione, hanno dato vita a un evento ricco di spunti da cui prendere ispirazione per comprendere e abbracciare il cambiamento tecnologico della nostra era.

Nella giornata del 22 maggio, si è svolto a Rende (CS), nella sede di Scai Lab, il workshop dedicato al tanto delicato quanto importante tema della Blockchain, organizzato in particolare grazie alla collaborazione dell’associazione di studenti di ingegneria (ASI). In tale occasione, i giovani studenti dell’UNICAL (Università della Calabria) hanno avuto l’occasione di confrontarsi con esperti del settore e di apprendere nozioni specifiche, legate alle problematiche legate al progresso tecnologico dei nostri tempi, e alle opportunità emergenti della Blockchain. Nel corso del workshop, sono state infatti illustrate le tipiche problematiche di attacco inerenti il DNS (Domain Name System) e le soluzioni sperimentali possibili e applicabili proprio attraverso l’adozione della suddetta Blockchain.

I ragazzi hanno partecipato numerosi mostrandosi partecipativi in ogni momento della giornata. L’evento è stato suddiviso in due parti: una parte teorica di spiegazione e approfondimento relativo alla tematica, e una seconda parte maggiormente incentrata sull’apprendimento tecnico e sulla concreta applicazione di quanto discusso. Quest’ultima sessione pratica ha permesso agli studenti di sperimentare e utilizzare direttamente la tecnologia, dando loro modo di comprenderla in tutte le sue implementazioni e potenzialità.

Il patrimonio di competenze di Scai Lab e la voglia di mettersi in gioco dei ragazzi hanno costituito la ricetta vincente per la creazione di un’esperienza di impatto sul territorio. Scai Lab ha dato esempio di quanto sia importante continuare a diffondere consapevolezza e sensibilità verso le nuove tecnologie emergenti, ma soprattutto è stata in grado di dare fiducia alle generazioni future, per realizzare appieno il loro potenziale innovativo, in un mondo sempre più incerto ma ugualmente ricco di sfide e stimoli da cogliere.