Java .NET

Java .NET

Java .NET

COS’È JAVA?

Java è un linguaggio di programmazione object oriented sviluppato nel 1995 da Sun Microsystems, sul quale si basa il funzionamento di moltissime applicazioni e siti web.

In ambito di programmazione, Java è un po’ l’equivalente dell’inglese: un linguaggio compreso e parlato in un gran numero di contesti.

Uno dei principi fondamentali di Java è il motto W.O.R.A: Write once run anywhere. Java, tuttora open source, ha avuto una diffusione così ampia proprio per l’indipendenza della piattaforma.

Tutti i programmi scritti con questo linguaggio infatti possono essere eseguiti su diversi tipi di computer, fintantoché su di essi è installata una Java Runtime Environment (JRE): ne esistono per tutte le piattaforme presenti sul mercato – Windows, Linux, Mac, server mainframe e cellulari.

Con lo sviluppo di Internet e del Web, a partire dalla seconda metà degli anni ‘90, la diffusione del linguaggio è esplosa grazie anche al fatto che i principali browser dell’epoca cominciarono a integrare una Java Runtime Environment interna in grado di eseguire codice Java compilato: nacquero in quell’epoca le Applet, veri e propri programmi eseguibili all’interno di un browser.

A COSA SERVE JAVA?

Oggi Java è praticamente dappertutto: perfino gli smartphone Android adoperano una versione particolare della Java Virtual Machine (Dalvik).
Aziende innovative come Netflix, Spotify e Google adoperano Java e suoi principali framework – rilasciando anche librerie interessanti per la community di sviluppatori.
In Java sono anche stati scritti sistemi robusti per banche e assicurazioni o per enti pubblici, che nel corso degli anni hanno dismesso i mainframe.

PERCHÈ SCAI

Per tradurre un testo importante e complicato, probabilmente ti affiderai a un traduttore madrelingua. Allo stesso modo, per programmare con Java, vorrai che i developer siano esperti di questo linguaggio.
In SCAI parliamo Java fluentemente, tutti i giorni, fin dall’invenzione di questo linguaggio.

COS’È JAVA?

Java è un linguaggio di programmazione object oriented sviluppato nel 1995 da Sun Microsystems, sul quale si basa il funzionamento di moltissime applicazioni e siti web.
In ambito di programmazione, Java è un po’ l’equivalente dell’inglese: un linguaggio compreso e parlato in un gran numero di contesti.
Uno dei principi fondamentali di Java è il motto W.O.R.A: Write once run anywhere. Java, tuttora open source, ha avuto una diffusione così ampia proprio per l’indipendenza della piattaforma.
Tutti i programmi scritti con questo linguaggio infatti possono essere eseguiti su diversi tipi di computer, fintantoché su di essi è installata una Java Runtime Environment (JRE): ne esistono per tutte le piattaforme presenti sul mercato – Windows, Linux, Mac, server mainframe e cellulari.
Con lo sviluppo di Internet e del Web, a partire dalla seconda metà degli anni ‘90, la diffusione del linguaggio è esplosa grazie anche al fatto che i principali browser dell’epoca cominciarono a integrare una Java Runtime Environment interna in grado di eseguire codice Java compilato: nacquero in quell’epoca le Applet, veri e propri programmi eseguibili all’interno di un browser.

A COSA SERVE JAVA?

Oggi Java è praticamente dappertutto: perfino gli smartphone Android adoperano una versione particolare della Java Virtual Machine (Dalvik).
Aziende innovative come Netflix, Spotify e Google adoperano Java e suoi principali framework – rilasciando anche librerie interessanti per la community di sviluppatori.
In Java sono anche stati scritti sistemi robusti per banche e assicurazioni o per enti pubblici, che nel corso degli anni hanno dismesso i mainframe.

PERCHÈ SCAI

Per tradurre un testo importante e complicato, probabilmente ti affiderai a un traduttore madrelingua. Allo stesso modo, per programmare con Java, vorrai che i developer siano esperti di questo linguaggio.
In SCAI parliamo Java fluentemente, tutti i giorni, fin dall’invenzione di questo linguaggio.