SCAI ACADEMY: un trampolino di lancio nella formazione sul software development

Avvicinare la realtà dei nuovi talenti al lavoro che svolgono i nostri team di sviluppo: è l’obiettivo del percorso formativo SCAI ACADEMY rivolto ai giovani che si affacciano al mondo professionale delle software factory. Dopo la prima tappa in provincia di Messina, SCAI ACADEMY prosegue a Roma e sta per partire a Bologna. Per i migliori candidati, l’opportunità di iniziare un percorso di carriera con il Gruppo SCAI.

SCAI ACADEMY: un trampolino di lancio nella formazione sul software development

SCAI ACADEMY: un trampolino di lancio nella formazione sul software development

Un nuovo progetto di formazione e talent scouting quello promosso dal Gruppo SCAI con il nome di SCAI ACADEMY. Lanciato dall’azienda SCAI Consulting, il programma favorisce l’incontro tra giovani talenti, pronti a conoscere il mondo del lavoro, con le esigenze del settore IT, in continuo cambiamento.
Grazie alla partnership con NILOS, specializzata nella creazione di ecosistemi digitali web e mobile, che ha messo a disposizione docenti specializzati nella formazione sullo sviluppo software in Java, il team di sviluppo di SCAI Consulting ha portato avanti un training on the job, sia in aula che da remoto, formando un gruppo di 7 giovani laureandi in provincia di Messina. Intanto è in corso una SCAI Academy a Roma e si sta progettando quella di Bologna.

Dopo un modulo di formazione più accademica con il docente in aula, per diventare esperti di sviluppo in Java, ai ragazzi viene proposto un webinar della durata di tre settimane volto a fornire lezioni approfondite ed esercitazioni guidate dagli specialist di SCAI Consulting.

“In questo percorso evolutivo – racconta Andrea Rizzato, Delivery Manager di SCAI Consulting, appena rientrato a Torino dopo la formazione pratica che ha tenuto a Messina a seguito dei webinar – lo step più coinvolgente di tutto il percorso è proprio quello svolto insieme a loro, quando i ragazzi vengono motivati a mettere testa e mani in una simulazione di progetto. Il lavoro di squadra fa parte del mio quotidiano ed è quello che insieme ai colleghi ho cercato di trasmettere ai partecipanti di SCAI ACADEMY. Dopo la formazione specifica su Spring, Hibernate e Angular per sviluppare un back end, abbiamo lavorato sul Front End e sulla User Interface. La settimana insieme è servita poi a metterli alla prova, con alcune fasi del ciclo di vita del software: la modellazione del Database, il versioning del Software, lo sviluppo di back end e front end, per la realizzazione di un sistema out of the box, utilizzabile per progetti reali, come la gestione di un processo di ticketing. Abbiamo inoltre applicato le metodologie Agile, con cui organizziamo il flusso delle attività nei nostri uffici, così i partecipanti hanno sperimentato l’uso di tool di coordinamento real time e orizzontale che permettono di lavorare in modo collaborativo e integrato”.

La sfida di un progetto come SCAI ACADEMY è rivolta non solo ai formatori e ai responsabili HR ma anche ai colleghi dei nostri team (Software specialist e Project Manager) che organizzano parte del loro tempo per condividere competenze ed entusiasmo con giovani che, se verranno selezionati, potranno diventare nuovi membri della squadra.
Il corso, a titolo gratuito, è indirizzato in via preferenziale a neo-laureati e laureandi in Scienze Informatiche, Ingegneria Informatica, Scienze Matematiche e Statistiche ma anche a neo diplomati alla ricerca di una carriera in questo campo. I ragazzi che hanno partecipato al corso tenutosi a Messina, sono impegnati attualmente nell’ultima fase di training on the job con l’implementazione dello sviluppo di un applicativo. L’Università di Messina riconoscerà loro i crediti formativi a fine percorso.

“I ragazzi hanno deciso di partecipare al corso perchè sono ben coscienti del trend del mercato ovvero che c’è una richiesta altissima di programmatori Java e, a livello di inserimento lavorativo, in effetti il 97% delle persone che intraprendono questa strada trovano lavoro – commenta Giovanna Intoccia, HR Recruiter per SCAI Consulting, impegnata nella gestione del progetto a Roma – L’esperienza di SCAI Academy è innovativa sia per noi, nel modo di fare formazione in rete e selezione di nuovi candidati, sia perchè il momento di confronto pratico e diretto permette ai giovani di imparare come si lavora in un team professionale, a tradurre una specifica in un prodotto finito e performante.”

Avvicinare la realtà dei nuovi talenti al lavoro che svolgono i nostri team di sviluppo: è l’obiettivo del percorso formativo SCAI ACADEMY rivolto ai giovani che si affacciano al mondo professionale delle software factory. Dopo la prima tappa in provincia di Messina, SCAI ACADEMY prosegue a Roma e sta per partire a Bologna. Per i migliori candidati, l’opportunità di iniziare un percorso di carriera con il Gruppo SCAI.

Un nuovo progetto di formazione e talent scouting quello promosso dal Gruppo SCAI con il nome di SCAI ACADEMY. Lanciato dall’azienda SCAI Consulting, il programma favorisce l’incontro tra giovani talenti, pronti a conoscere il mondo del lavoro, con le esigenze del settore IT, in continuo cambiamento.
Grazie alla partnership con NILOS, specializzata nella creazione di ecosistemi digitali web e mobile, che ha messo a disposizione docenti specializzati nella formazione sullo sviluppo software in Java, il team di sviluppo di SCAI Consulting ha portato avanti un training on the job, sia in aula che da remoto, formando un gruppo di 7 giovani laureandi in provincia di Messina. Intanto è in corso una SCAI Academy a Roma e si sta progettando quella di Bologna.

Dopo un modulo di formazione più accademica con il docente in aula, per diventare esperti di sviluppo in Java, ai ragazzi viene proposto un webinar della durata di tre settimane volto a fornire lezioni approfondite ed esercitazioni guidate dagli specialist di SCAI Consulting.

“In questo percorso evolutivo – racconta Andrea Rizzato, Delivery Manager di SCAI Consulting, appena rientrato a Torino dopo la formazione pratica che ha tenuto a Messina a seguito dei webinar – lo step più coinvolgente di tutto il percorso è proprio quello svolto insieme a loro, quando i ragazzi vengono motivati a mettere testa e mani in una simulazione di progetto. Il lavoro di squadra fa parte del mio quotidiano ed è quello che insieme ai colleghi ho cercato di trasmettere ai partecipanti di SCAI ACADEMY. Dopo la formazione specifica su Spring, Hibernate e Angular per sviluppare un back end, abbiamo lavorato sul Front End e sulla User Interface. La settimana insieme è servita poi a metterli alla prova, con alcune fasi del ciclo di vita del software: la modellazione del Database, il versioning del Software, lo sviluppo di back end e front end, per la realizzazione di un sistema out of the box, utilizzabile per progetti reali, come la gestione di un processo di ticketing. Abbiamo inoltre applicato le metodologie Agile, con cui organizziamo il flusso delle attività nei nostri uffici, così i partecipanti hanno sperimentato l’uso di tool di coordinamento real time e orizzontale che permettono di lavorare in modo collaborativo e integrato”.

La sfida di un progetto come SCAI ACADEMY è rivolta non solo ai formatori e ai responsabili HR ma anche ai colleghi dei nostri team (Software specialist e Project Manager) che organizzano parte del loro tempo per condividere competenze ed entusiasmo con giovani che, se verranno selezionati, potranno diventare nuovi membri della squadra.
Il corso, a titolo gratuito, è indirizzato in via preferenziale a neo-laureati e laureandi in Scienze Informatiche, Ingegneria Informatica, Scienze Matematiche e Statistiche ma anche a neo diplomati alla ricerca di una carriera in questo campo. I ragazzi che hanno partecipato al corso tenutosi a Messina, sono impegnati attualmente nell’ultima fase di training on the job con l’implementazione dello sviluppo di un applicativo. L’Università di Messina riconoscerà loro i crediti formativi a fine percorso.

“I ragazzi hanno deciso di partecipare al corso perchè sono ben coscienti del trend del mercato ovvero che c’è una richiesta altissima di programmatori Java e, a livello di inserimento lavorativo, in effetti il 97% delle persone che intraprendono questa strada trovano lavoro – commenta Giovanna Intoccia, HR Recruiter per SCAI Consulting, impegnata nella gestione del progetto a Roma – L’esperienza di SCAI Academy è innovativa sia per noi, nel modo di fare formazione in rete e selezione di nuovi candidati, sia perchè il momento di confronto pratico e diretto permette ai giovani di imparare come si lavora in un team professionale, a tradurre una specifica in un prodotto finito e performante.”

Contenuti Correlati